• Register

PERFIDIA

PERFIDIA
di Bonifacio Angius
ITALIA 2014, col, 103’
con Stefano Deffenu, Mario Olivieri, Noemi Medas, Alessandro Gazale, Andrea Carboni, Domenico Montixi.

sceneggiatura: Bonifacio Angius, Fabio Bonfanti, Maria Accardi.
fotografia: Pau Castejón Úbeda.
montaggio: Tommaso Gallone
colonna sonora: Carlo Doneddu
produzione: Il Monello Film, Movie Factory con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna, Sardegna Film Commission, Fondazione Banco di Sardegna.


“Perfidia” è la storia di un padre e un figlio che si avvicinano quando ormai è troppo tardi, è la storia di personaggi abbandonati a loro stessi in una grande solitudine, in un mondo senza pietà e senza speranza, dove non esistono i buoni e dove non ci sono cattivi.
Angelo, il protagonista, cammina immerso nel grigio inverno di un’anonima città di provincia. Senza amore né lavoro, spende le sue vuote giornate in uno squallido bar di periferia, sognando a occhi aperti la più banale normalità.
Peppino è un padre che non si è mai interessato al figlio, un vecchio consapevole di non avere più tanto tempo da vivere. Dopo la morte della moglie, Peppino si accorge di Angelo, suo figlio, e si rende conto di non sapere neppure chi sia.

«Si tratta di un film profondamente legato al tempo in cui viviamo, che nasce da ricordi, da situazioni vissute e immaginate da me o da persone che ho conosciuto».
«Perfidia racconta di persone fragili, incapaci di desiderare qualcosa di meglio ma capaci di atti d’incoscienza, senza motivi razionali o significati univoci, senza consapevolezza e l’unica spiegazione delle loro azioni è nella loro vita, nel loro vuoto, nella mancanza di aspirazioni, di passioni e di amore».

Interamente girato a Sassari, PERFIDIA è stato l’unico film italiano in concorso alla 67° edizione del Festival del Film di Locarno, che si è svolta nella città svizzera dal 06 al 16 agosto scorsi. <INDIETRO>
Letto 1660 volte Ultima modifica il Giovedì, 25 Settembre 2014 12:37