• Register
concorso

concorso (15)

Mercoledì, 25 Luglio 2012 11:32

CINEMA/LAVORO/MIGRAZIONE

Scritto da

CINEMA/LAVORO/MIGRAZIONE nella città che sul lavoro e la migrazione ha eretto le proprie fondamenta.
La città di Carbonia ospiterà dal 10 al 14 ottobre p.v. la IV edizione del concorso CINEMA/LAVORO/MIGRAZIONE, nell'ambito del Mediterraneo Film Festival, VI edizione della rassegna cinematografica incentrata sui temi del lavoro e della migrazione.
La dead line del concorso è fissata per il 10 di Agosto p.v.
Per qualsiasi informazione inerente il concorso potrete rivolgervi all'indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PER POTER ACCEDERE AL CONCORSO
SCARICA IL REGOLAMENTO E L'ENTRY FORM IN ALLEGATO


Il concorso intende proporre al pubblico una visione estetica e concettuale che attraversi culture, idee, spazi per provare a riflettere su quale possa essere il futuro di una terra posta al centro del Mediterraneo che attraversa in questo momento una delle più gravi crisi economico-culturali degli ultimi cinquanta anni.
CINEMA/LAVORO/MIGRAZIONE è aperto a tutte le opere di fiction e documentarie, di lungo o cortometraggio, che hanno voluto affrontare le tematiche del lavoro, della migrazione, del meticciato culturale e sociale e che hanno espresso le difficoltà, i meriti, le problematiche che accompagnano e hanno accompagnato i percorsi ad esse connessi, sia in termini umani che sociali e politici.
Questa impostazione è quasi naturale per Carbonia, città di fondazione che nasce come luogo per ospitare il lavoro e i lavoratori giunti da ogni dove e la cui storia è intrisa del percorso doloroso ma anche di riscatto che queste persone hanno compiuto per affermare la propria dignità.
Le location del festival evocano questo concetto in quanto sfruttano per le proiezioni i siti di archeologia mineraria recentemente restaurati e restituiti alla comunità.

 

Download Allegati

Bando - Italiano

Bando - Inglese

Entry Form - Italiano

Entry Form - Inglese

Mercoledì, 17 Ottobre 2012 18:03

I VINCITORI

Scritto da

Ecco i nomi dei vincitori del CONCORSO CINEMA/LAVORO/MIGRAZIONE, decretati dalle Giurie:

 

GIURIA DI QUALITA'

Premio miglior fiction: FIREWORKS di Giacomo Abbruzzese

Premio miglior documentario: NOMOS di Andrea Gadaleta Caldarola

 

CIRCOLI DEL CINEMA

ex aequo I MORTI DI ALOS di Daniele Atzeni e TOMORROW’S LAND di Andrea Paco Mariani e Nicola Zambelli

 

GIURIA DEI RAGAZZI

I MORTI DI ALOS di Daniele Atzeni

 

GIURIA DEI CASSINTEGRATI

ZAVORRA di Vincenzo Mineo

 

PREMIO KINO

ex aequo GOODBUY ROMA di Margherita Pisano e Gaetano Crivaro e NOMOS di Andrea Gadaleta Caldarola

 

In allegato le lettere inviate al Mediterraneo Film Festival dai vincitori del concorso...

Mercoledì, 19 Settembre 2012 16:47

GRENZLAND-TERRA DI CONFINE

Scritto da

GRENZLAND4Ronny Trocker, Italia 2012, col., 56’

Sono cresciuto nel cuore di una minoranza di lingua tedesca nel nord d'Italia. Far parte di una minoranza significa, soprattutto, dover essere diversi da tutti gli altri. Distinguersi sembra fondamentale per sopravvivere. Questo è il punto di vista dal quale ci hanno sempre raccontato la storia del paese.

Mercoledì, 19 Settembre 2012 16:43

LA NOSTALGIE DU CORPS PERDU

Scritto da

la nostalgie du corps perduAlessandro Diaco, Italia 2011, col-b/n, 58’
Raccontare una ricerca sociologica (ma vale per ogni ricerca?) attraverso un viaggio geografico e interiore che riporta a casa. Un film che parla del corpo. Riflessione su sport e migrazione. La vita di Luis Yepez a Genova. Ex Pandillero, migrante ecuadoriano, pugile, panettiere. Sportivi italiani non proprio italiani? Considerazioni inopportune sulla terminologia con cui definiamo categorie e orizzonti sociali... il fuoco...

Mercoledì, 19 Settembre 2012 16:38

TOMORROW’S LAND

Scritto da

04 bambinoAndrea Paco Mariani e Nicola Zambelli, Italia 2011, col., 78’

At-Tuwani, villaggio palestinese minacciato di evacuazione e costantemente attaccato da coloni israeliani del vicino insediamento di Ma'on. Da dieci anni un Comitato di Resistenza Popolare difende il villaggio attraverso una complessa strategia non violenta e l'aiuto di attivisti israeliani e internazionali: un esperimento che può indicare la strada verso un futuro nuovo per la Palestina.

Mercoledì, 19 Settembre 2012 16:33

NOMOS

Scritto da

nomos 3Andrea Gadaleta Caldarola, Italia/Kenya 2012, col., 30’

"At homo sacer is est, quem populus indicavit ob maleficium; neque fas est eum immolari, seq qui occidit, parricidi non damnatur." Uomo sacrò è colui che il popolo ha giudicato per un delitto; e non è lecito sacrificarlo, ma chi lo uccide, non sarà condannato per omicidio (Festo, "De Verborum Significatu").

Giovedì, 20 Settembre 2012 00:00

MINOTAWRA-SI ESPORTA CAMBIAMENTO

Scritto da

05619 OK copyKamikairy Fares, Italia 2012, col., 48’

"Solo la paura uccide i sogni e quando a prenderne coscienza è un popolo intero le cose cambiano". Il documentario il cui titolo gioca con le parole riferendosi da un lato al famoso mito greco del minotauro simboleggiante la liberazione degli ateniesi dall'oppressore cretese e dall'altro alla parola araba tawra (rivoluzione).

Mercoledì, 19 Settembre 2012 16:19

PADRONE BRAVO

Scritto da

PadroneBravo02Simone Amendola, Italia 2012, col., 48’

Qual'è il confine tra ricatto e riduzione in schiavitù? Questo film racconta le condizioni di vita e di lavoro degli indiani del Punjab nelle campagne dell'Agro Pontino.
Simone Amendola. Roma, 1975. Dopo la formazione teatrale, e le prime esperienze sui set, nel 2003 comincia ad interessarsi alla regia realizzando spettacoli, corti, documentari e video-arte.

Mercoledì, 19 Settembre 2012 16:07

ZAVORRA

Scritto da

zavorra 1Vincenzo Mineo, Italia 2012, col., 50’
"Spesso le persone anziane vivono in isolamento, ai margini di una condizione sociale e affettiva, e gli ospizi sono un grande aiuto in questo senso, perché offrono loro sostegno e cure, la possibilità di avere compagnia e conforto".

Mercoledì, 19 Settembre 2012 15:57

GOODBUY ROMA

Scritto da

GaetaMarzialeno Crivaro e Margherita Pisano, Italia 2011, col., 50’
Abbandonato da anni, chiuso, protetto e minacciato da un alto muro spinato, ricoperto da tanta polvere, l’edificio di Via del Porto Fluviale 12 era un magazzino militare, di proprietàpubblica, uno di quei tanti scheletri che come funghi spuntano nel panorama cittadino. Era, perché oggi è qualcos’altro.

Mercoledì, 19 Settembre 2012 13:10

LA MEDIA PENA

Scritto da

Media pena01Sergio Barrejon, Bask Lands 2011, b/n, 14’

All’alba, un manager è sul punto di spararsi un colpo nel suo ufficio. Nel momento in cui sta per premere il grilletto, l’arrivo inaspettato della donna delle pulizie lo interrompe. Decide di nascondersi e di spiarla.

Mercoledì, 19 Settembre 2012 12:12

IL PROCESSO DEL LUNEDI'

Scritto da

poster-Foto locandina 3Beppe Blasi, Italia 2011, col., 13’30’’

Quattro operai, di nazionalità e culture diverse, in condizioni di sicurezza precaria, riprendono il lavoro dopo la pausa pranzo. In questa cornice, si anima un processo socio lavorativo sui rischi del lavoro, le differenze culturali e il rapporto tra caposquadra e subalterni, tra rabbia, stanchezza, prese in giro e la nomina del nuovo sostituto per il ruolo di caposquadra…